Domande frequenti - GINECOMASTIA MILANO

Non riesco a ridurre l’adiposità nel torace, non so se è grasso oppure ghiandola. posso fare la liposuzione?

La liposuzione è indicata per migliorare la deformità toracica da ginecomastia.
Se la quantità di ghiandola è importante, occorrerà una piccola incisione periareolare per la completa rimozione.

 

Posso risolvere il problema con la dieta?
No. La ghiandola ipertrofica deve essere rimosa chirurgicamente.
La dieta non migliora neanche la quantità di grasso presente in asosciazione con la ghiandola.
Se
Se si riduce  l'apporto energico corporeo e si aumenta il  consumo (con attività fisica) si determina  la perdita di peso corporeo (dimagrimento) per via della riduzione di volume (Ipotrofia) prima e del numero  (ipoplasia) delle cellule adipose in un secondo momento.
Pertanto se non ci si stabilizza con il bilancio energetico,  in poco tempo si riacquisterà tutto il peso perso (effetto fisarmonica) per la capacità ipertrofica delle cellule stesse. Generalmente la dieta produce riduzione di volume corporeo generalizzato e non in una determinata zona. 
La liposuzione viceversa agisce solo in una determinata zona corporea (adiposità localizzata) e determina la riduzione numerica  delle cellule adipose in quella zona corporea trattata (adiposità localizzata). 
Pertanto il peso corporeo generale resterà simile ma nella zona trattata si avrà una visibile riduzione volumetrica (miglioramento delle forme corporee).
In quella zona le cellule rimosse non si rigenereranno dando stabilità al risultato ottenuto.

Ho letto che n un solo intervento non si può rimuovere troppo grasso?

 Per evitare squilibri idro-elettrolitici è importante limitare l'asportazione del grasso a meno del 5% del peso corporeo.
Per fare un esempio, una ragazza di 70 kg che desidera rimodellare le cosce, potrà avere un massimo di (5% di 70 kg) 3.5 litri di lipoaspirato. Per quantità maggiori occorrerà monitoraggio peri-operatorio in ospedale e reintegrazione di elettroliti e se necessario sangue.


 

Dopo la liposuzione mi tornerà il grasso?
 Le cellule di grasso una volta rimosse con GINECOMASTIA MILANO, non potranno più essere rigenerate in quella zona.

Quale è la differenza tra la liposuzione classica e l’ aqualipo? Ho sentito che questa nuova metodica è assistita dall’acqua ad alta pressione?
 Con la tecnica classica la zona di adiposità da trattare viene infiltrata con una particolare soluzione (klein) e occorrono  20-30 minuti per la distribuzione dei liquidi e dei farmaci.  Questa fase è detta “tumescenza”. 
Con la nuova tecnica di power and water assisted liposuction, l’infiltrazione con  soluzione di Klein viene attuata con un macchinario che aumenta la pressione dell’infiltrazione e permette una diffusione dei liquidi e dei farmaci tale da permettere la separazione delle cellule adipose e aumentare la velocità di assorbimento dei farmaci.  
Le cannule da aspirazione nella nuova tecnica sono più piccole e meno traumatiche.

Il risultato è più preciso con minore trauma.  

Ho letto che l’intervento è molto doloroso?
 Il dolore post-operatorio è solitamente dovuto al livido cutaneo ed al trauma sottocutaneo.
Maggiore è il lipoaspirato (la quantità di grasso rimosso) e maggiore sarà il trauma e quindi il dolore post-operatorio.
Se si rispettano le basi della buona pratica chirurgica il dolore sarà minimo e il recupero completo si potrà avere in una settimana. 
Con la tecnica di power and water assisted liposuction  il dolore è minore per il minor trauma e livido, tanto che l’intervento può essere effettuato in anestesia locale.


Ho letto che ci possono residuare delle brutte pieghe cutanee?
 Il processo di guarigione è diverso da persona a persona ed impredittibile/imprevedibile nel periodo post-operatorio.
Ci possono essere delle piccole aree di lipo-necrosi che produrranno delle retrazioni interne con formazione cutanea di pieghe e solchi.
Queste condizioni sono generalmente temporanee e migliorano nel tempo con massaggi manuali o meccanici ma in rare occasioni possono permanere definitive. 
In quel caso occorre un piccolo ritocco con microliposuziono e/o con lipofiller.


Cosa è la cellulite e si risolve con la liposuzione?
La cellulite (PEFS - Pannivolopatia fibro sclerotica) è una patologia della cute e del tessuto sottocutaneo.
Tra le varie cause patogenetiche vi è l'adiposità localizzata che occlude i vasi linfatici e peggiora il microcircolo linfatico.
I prodotti del metabolismo cellulare (radicali liberi)  restano a contatto con il tessuto sottocutaneo  e producono infiammazione a cui segue fibrosi con retrazioni. Se la cellulite non è già in una fase ormai irreversibile, diminuire l'adiposità, massaggiare la zona nel post-operatorio,  migliorerà il flusso linfatico con beneficio dei tessuti molli e cutanei.  


 

Ho sentito in televisione che una paziente è deceduta dopo un intervento di liposuzione? Allora si può morire di liposuzione?
La liposuzione è un intervento sicuro e poco traumatico ma occorre che il chirurgo sia esperto nella tecnica ed abbia effettuato una adeguata learning courve di apprendimento.  
Nella mia esperienza di svariati anni in Inghilterra sono venuto a conoscenza di  1 solo caso avverso riportato dai mass media. Una giovane paziente era deceduta perché una cannula da liposuzione le aveva perforato un organo vitale. Il chirurgo si è scoperto non essere assolutamente qualificato per praticare tale procedura e l’intervento era stato effettuato in un centro medico non adeguato.
Per ogni intervento chirurgico occorre affidarsi ad un chirurgo esperto che abbia già effettuato un adeguato numero di interventi chirurgici di liposuzione e sia padrone e maestro della tecnica.
Inoltre la quantità di grasso che può essere rimossa durante l’intervento non deve superare il 5% del peso corporeo. Infine è importante un adeguato controllo post-operatorio.
Pazienti obesi, con pregressi interventi addominali di chirurgia generale,  ernie addominali, con pregressa storia personale di trombosi non sono indicati per l’intervento per via dell’aumentato rischio di complicanze.   
 

 

prova
pr