Domande frequenti - ADDOMINOPLASTICA MILANO

Sono una ragazza di 23 anni, non ho avuto gravidanze ed il mio addome ha grasso ma non mi sembra che ci sia tanta pelle. Cosa è consigliato?

In questo caso l'intervento di liposuzione dell’addome è più indicato della ADDOMINOPLASTICA MILANO, in quanto non presenti pelle in eccesso e probabilmente la parete addominale è nella norma.
 

Quando si dovrebbe evitare la chirurgia?
 Se sei una donna che ha in progetto altre gravidanze, dovresti aspettare fino a quando non deciderai di non pianificare altre gravidanze.
Dopo l'intervento di addominoplastica si può certamente  avere una gravidanza ma probabilmente il risultato estetico avuto sarà compromesso.  
Se stai ancora cercando di perdere peso o sei nel corso di una dieta che ancora non ha stabilizzato il tuo peso corporeo è preferibile  aspettare che il tuo peso corporeo sia stabile perchè se dopo un intervento di addominoplastica continui a perdere molto peso probabilmente ci sarà nuovamente eccesso cutaneo ed il risultato estetico sarà compromesso.


Come viene effettuato l’intervento? Posso evitare l’anestesia generale? Posso andare a casa subito dopo l’intervento?
 L'intervento di ADDOMINOPLASTICA MILANO, è effettuato in anestesia generale superficiale o in anestesia locale con sedazione  e la durata media è di circa 2 ore, con 1 notte di degenza in ospedale.

Ho sentito parlare della Mini addominoplastica. Di che cosa si tratta?
La miniaddominoplastica è una procedura chirurgica semplificata che può essere effettuata quando l'eccesso di cute è localizzato solamente nella parte inferiore dell'addome, ma la lunghezza della cicatrice è molto simile a quella della tecnica classica di ADDOMINOPLASTICA MILANO, in quanto dipende dalla quantità di eccesso di pelle laterale.  
 

Come mi devo preparare per l’intervento di addominoplastica?
 Se sei un fumatore/fumatrice è imperativo che sospendi di fumare  per almeno 4 settimane prima dell'intervento e per 4 settimane dopo l'intervento. Il fumo di sigaretta aumenta i rischi chirurgici maggiori ma anche la qualità della cicatrizzazione e il rischio di infezione e necrosi.  Devi sospendere gli anticoncezionali almeno 4 settimane prima dell’intervento per non aumentare il rischio di trombosi venosa e devi evitare farmaci che contengono acido acetilsalicilico per non aumentare il rischio di sanguinamento.

Ho sentito in televisione che l’intervento è pericoloso. E’ vero?
 L’intervento chirurgico di ADDOMINOPLASTICA MILANO, non ha rischi maggiori in quanto molto superficiale e non vicino ad organi.

Quali sono le complicanze dell’intervento di addominoplastica?
 Come tutti gli interventi in anestesia generale si ha un rischio legato a questo per quanto minimo. Per il resto il rischio infettivo non è elevato e viene prevenuto con terapia antibiotica prima e per 6 giorni dopo l'intervento.  Il dolore post-operatorio è minimo per il blocco anestetico e la terapia antidolorifica post-operatoria. Il sanguinamento è prevenuto da drenaggi chirurgici per 24-48 ore. Problemi nella cicatrizzazione e nella ferita chirrugica sono frequenti e vengono trattati secondo necessità.

In televisione ho sentito che una persona è morta per una complicanza? E’ vero? Come è possibile?
 La chirurgia è una branca medica che necessita di training e dedizione. Con una lama da bisturi mal usata si può uccidere ma nelle mani giuste la lama da bisturi non crea danni. Troppi medici praticano la chirurgia senza avere la giusta pratica chirurgica.  Guardare bene curricula e casistica operatoria.